Burbas Blog News
9 effetti collaterali dello svapo e come porre rimedio.
  •  
  •  54 Comments on facebook

9 effetti collaterali dello svapo e come porre rimedio. Anche uno strumento dedicato alla riduzione del danno come la sigaretta elettronica può comportare degli effetti indesiderati.
Nella maggior parte dei casi potremmo definire questi effetti collaterali come “piccole noie”.
A ben vedere sono soprattutto dei preziosi segnale che ci aiutano a modellare l’esperienza dello svapo al nostro organismo.

Questi effetti collaterali dello svapo non sono però scontati. A causa delle molte variabili presenti nei dispositivi e degli e-liquid sul mercato, nonché delle differenze di frequenza e metodo con cui li usiamo, gli effetti collaterali sono spesso situazionali anziché universali.

Disclaimer: gli studi medici e le indagini ufficiali di riferimento per gli effetti collaterali dello svapo sono gravemente carenti, con la maggior parte incentrata sulla salute generale e sullo vaping . Per compensare ciò, sono state utilizzate parole chiave di Google e dati sul traffico di ricerca per vedere quali effetti collaterali dello svapo sono stati maggiormente ricercati. Sono stati utilizzati anche post e thread sui social media, ad esempio argomenti relativi alla salute nei forum di svapo.

Sommario
Bocca secca
Uno degli effetti collaterali dello svapo più comuni.
La bocca secca è maggiormente associata agli ingredienti di base dell’e-liquid: PG e VG (glicole propilenico e glicerina vegetale). Sebbene sia opinione comune che percentuali più elevate di PG abbiano un effetto più essiccante sulla bocca, non è raro che i vapers 100% VG ( si, ci sono…) lo sperimentino ancora.

Le ragioni alla base di questo sembrano controintuitive. PG e VG sono entrambi umettanti, motivo per cui vengono utilizzati nei prodotti di consumo per mantenere l’umidità; ma sono anche igroscopici, nel senso che assorbono l’acqua.

Se hai la bocca secca, in generale, puoi usare un risciacquo per l’idratazione orale (che, ironia della sorte) hanno sia PG che VG come ingredienti), oppure puoi semplicemente bere più acqua. Questi due rimedi sono solitamente il modo più semplice per riportare l’umidità in bocca.
Se hai una bocca costantemente arida, consulta il tuo dentista.
La secchezza delle fauci cronica può essere un sintomo di disidratazione e può causare gravi complicazioni per la salute orale se non trattata.

Gola infiammata
Una gola infiammata o irritata può essere causata da una serie di cose: nicotina, glicole propilenico, aromi o persino la coil utilizzata nell’atomizzatore. Alcune infatti sono a base di nichel e non è raro che gli utenti scoprano di avere un’allergia a questo materiale.
Inoltre, è possibile trovare diversi rapporti online che associano un mal di gola ad alta nicotina, specialmente se usato con alti livelli di glicole propilenico (50% o più).

Se pensi che questi problemi siano legati all’e-liquid, prova una percentuale più alta di VG, un nuovo sapore, come un mentolato, o abbassa la concentrazione di nicotina. Se sei sicuro che non sia il liquido o la nicotina, potrebbe essere il tipo di materiale utilizzato nella coil . Controllare le specifiche del dispositivo e vedere se ha una bobina di nichel o una bobina con contenuto di nichel come il nichelcromo (spesso indicato come Ni80). Se il metallo specifico della coil non è disponibile, sostituiscilo con uno che indichi chiaramente che utilizza Kanthal o acciaio inossidabile: l’acciaio inossidabile potrebbe anche contenere nichel, ma di solito solo fino al 10%. S
e questo non sembra schiarire il mal di gola, fissa un appuntamento con il tuo medico.

Tosse
Problemi con la tosse durante i primi giorni di utilizzo compaiono spesso nelle lamentele sui social , anche quando sono ex fumatori o duali.
In generale, la tosse è il risultato di un approccio sbagliato allo svapo e all’inalazione . Come il risultato dell’uso di nicotina elevata con un tiro polmonare o con un errato flusso d’aria nell’atomzzatore.

Si consiglia vivamente di utilizzare i dispositivi polmonari con nicotina a 6 mg / mL o inferiore.

Mal di testa
Se hai smesso di fumare di recente, non è raro che si verifichino mal di testa. Sebbene tu sita ancora usando nicotina, questa non è l’unico alcaloide presente nel tabacco. Gli alcaloidi hanno un effetto fisiologico sull’utente e la cessazione dall’uso abituale può causare mal di testa. La nicotina è il principale alcaloide del tabacco, rappresentando circa il 95% del contenuto di alcaloidi, ma ci sono altri alcaloidi minori del tabacco nel fumo di tabacco, non presenti nell’e-liquid.
Questi alcaloidi minori del tabacco agiscono di concerto con la nicotinae si ritiene che aumentino la potenziale dipendenza. Se di recente hai smesso di fumare e stai svapando con la nicotina, è possibile che la nicotina da sola non sia sufficiente per scongiurare il mal di testa all’inizio.
Se soffri di mal di testa e non è dovuto alla cessazione dal fumo, è possibile che tu sia disidratato. Il mal di testa è un sintomo comune di disidratazione . Se hai notato una bocca secca persistente insieme al mal di testa, un rimedio potrebbe essere semplicemente bere più acqua. Ma se non funziona, dovresti consultare un medico.

Vertigini o giramenti di testa
Hai presente quel senso di stordimento di quando hai provato la tua prima sigaretta? Anche svapando lo puoi provare .

La causa è la nicotina, probabilmente ad un dosaggio troppo elevato per il tuo uso.
Se sei preoccupato per le vertigini , la migliore linea di azione è abbassare la tua nicotina o la quantità di liquido consumato nella giornata.
Impara ad ascoltare il tuo corpo: chi meglio di lui può indicarti quando è il caso di fermarti?

Perdita o aumento di peso
Non ci sono prove che il vaping aiuti nella perdita di peso o causi un aumento di peso, anche se viene utilizzata la nicotina. Sebbene la nicotina sia considerata da molti come un soppressore dell’appetito, soprattutto nel contesto del fumo, non ci sono molte prove che dimostrino la sua efficacia nel perdere peso.
Detto questo, la nicotina è uno stimolante e altri stimolanti simili (come la caffeina) sono associati alla combustione dei grassi aumentando il tasso metabolico. Ma bruciare i grassi e perdere peso non sono la stessa cosa.

Questo non vuol dire che sia impossibile perdere peso con il vaping, ma sicuramente non è un vero effetto collaterale dello svapo.

Nausea
Se durante l’utilizzo della tua sigaretta elettronica accusi una sensazione di nausea è probabilmente da imputare, ancora una volta, alla nicotina.
Del tutto simile agli effetti collaterali delle terapie sostitutive della nicotina da banco come gomme e cerotti, la sensazione di mal di stomaco è stata notata come un effetto collaterale comune del consumo di nicotina. I fumatori spesso riferiscono lo stesso quando hanno iniziato a fumare.

Se hai notato che la sensazione di nausea non è collegata all’uso di nicotina, è probabile che sia una reazione allo specifico liquido che stai utilizzando. Un semplice rimedio è ridurre il consumo o rimuovere il probabile colpevole. Ma come le sensazioni di stordimento e vertigini derivanti dallo svapo di nicotina, i problemi gastrointestinali spesso si risolvono da soli se gli dai un po ‘di tempo. Tuttavia, se questi problemi non scompaiono o ti stanno causando una vera angoscia, è meglio consultare un medico.

Stanchi e affaticati
La nicotina è uno stimolante che paradossalmente può aumentare la prontezza mentale e avere un effetto sedativo. Per alcuni utenti, è più uno dell’altro. Se ti senti assonnato, prova ad abbassare o aumentare la tua forza di nicotina, o addirittura a eliminarla del tutto.

Il punto è che ciò che stai attualmente utilizzando non è quello che fa per te.
Cambialo.

Dolore al petto dovuto allo svapo
Potrebbero esserci vari motivi per il dolore al petto dovuto allo svapo. Il calore eccessivo, la nicotina elevata o forse anche gli aromi specifici in un particolare liquido potrebbero essere la causa. Alcuni utenti sui forum di svapo hanno affermato che i liquidi alla cannella (ardenti) contenenti la cinnamaldeide chimica aromatizzante provocano dolore al petto. Qualunque sia la causa, il dolore al petto non è una questione insignificante e potrebbe essere un segno di un problema di salute più grave.

Se provi dolore al petto e sembra essere il risultato di ciò che stai svapando, smetti di svaparlo! Se devi, tornaci in un altro momento. Quindi forse puoi abbassare la potenza, ridurre la nicotina, cambiare il tuo atomizzatore o la coil o cambiare il tuo liquido. In sostanza, prova a modificare l’intera configurazione, se necessario.

Se il dolore al petto persiste, consultare un medico.

Effetti collaterali dello svapo in conclusione
Molti degli effetti collaterali percepiti nello svapo sono in realtà effetti collaterali dell’uso di nicotina. E molti degli esempi precedenti sono condivisi con forme di terapie sostitutive della nicotina approvate dagli organi nazionali preposti.

Detto questo, alcuni di questi effetti collaterali dello svapo sono specifici. La chiave da ricordare è che i vaporizzatori non sono pensati per essere prodotti per la salute. Sono, tuttavia, un’alternativa molto più sicura quando lo svapo è paragonato al fumo . Se sei uno dei milioni che usano lo svapo come alternativa al fumo, i lievi effetti collaterali dello svapo dovrebbero essere visti in confronto ai rischi assoluti del fumo di sigaretta.

Image
Esploro il futuro visitando il passato, nasco fotografo ma vivo d'altro. Odio i pregiudizi e ai titoli preferisco gli articoli di fondo. Scrivo e mi interesso di riduzione del danno e delle tematiche ad esse correlate.
share this post

Se ti piace quello che abbiamo pubblicato, non esitare a condividerlo con gli amici!